Egoismi o menefreghismi


Alle volte mi vergogno di me stessa, guardo gli altri senza rendermi conto di essere una persona fortunata. Fortunata di una fortuna reale, tangibile e visibile. Ed invece il più dei giorni trovo un frammento della mia vita per il quale lamentarmi.
Se poi mi guardo in torno, rientro subito in quella che è una sorta di carreggiata che mi sono creata tanti anni fa.
Tendenzialmente non sono egoista, ma da quando sono nate le Gnome, e soprattutto la seconda, sono diventata molto più “ignorante”, nel senso che cercò di interessarmi meno agli altri e più a me stessa.
Il tutto dura non più di 15 minuti al giorno, ma c’è, esiste, e’ un sentimento reale, di menefreghismo.
L’ignorare gli altri, considerando solo se stessi. Solo i piccoli problemi di ogni giorno, quelli che se anche ci lamentiamo, dobbiamo affrontarli comunque.
È egoismo. O sano menefreghismo. Quello che ogni tanto ti permette di staccare. Di mollare tutto e tutti, e di sentirti viva, reale, quasi surreale, tanto reale puoi sentirti.
Quello che ci permette di superare la giornata con un sorriso.
Provate a pensare alla parola felicità, cosa vi viene in mente subito? Non barate!
Vi è venuta in mente la parola “mia”. La mia felicità, la felicità personale di tutti noi.
Ma quanto è sano questo pensiero. E quanto può essere nocivo per l’educazione dei nostri figli?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...