Ricordati perché ti amo.


Qualche sera fa, messe a letto le gnome, ci siamo “concessi” una serata relax con un film. Scelta del coniuge: Sexy Tape. 

Al di là della trama veloce e divertente, il film mi ha fatto riflettere sul perché stiamo insieme. Sul perché ci amiamo. 

Partiamo dal fatto che la prima volta che ho incontrato mio marito l’ho odiato, alla fine della giornata credevo fosse uno str***o. Di quelli veri. 

Ho perso il post-it sul quale aveva scritto il suo numero. 

Qualche settimana dopo parlavamo al telefono per almeno un’ora al giorno. Se non ci mandavamo qualche messaggio ogni ora significava che qualcosa era successo. 

Poi ci siamo rivisti, era gennaio. Un weekend incredibile. Di quei giorni ricordo i colori, tutti pastello, nonostante la stagione invernale. 

Ricordo le lacrime mentre stavo sul treno. Lacrime che lui non ha mai visto. Avevo paura a ripartire, perché avevo paura di non rivederlo. 

In quei due giorni e mezzo sentivo che le nostre menti e le nostre anime (scusate la smielatura) erano in sincronia. Non gemelle. In una sincronia perfetta. Armoniosamente unite. 

Lo amo perché lui è ciò che io non sono.

Lo amo perché i suoi pensieri affinano i miei. 

Lo amo perché è lui. 

E il vostro amore?!?!?